Ultime Notizie

Agricoltura: per il 2010 Ismea stima produzione e valore aggiunto in flessione

Roma, 2 novembre 2010

Produzione agricola e valore aggiunto agricolo reale in flessione anche nel terzo trimestre del 2010. Secondo i dati pubblicati da Ismea sul nuovo numero di "Tendenze" i due indicatori dovrebbero subire a fine anno un calo rispettivamente di circa il 2% e 3% rispetto al 2009. Di contro sul fronte industriale, i dati disponibili relativi al periodo gennaio-agosto 2010 evidenziano una decisa ripresa dell'intero settore manifatturiero (+6%) e dell'industria alimentare (+2%).

La contrazione della produzione agricola totale stimata per il 2010 è imputabile alla forte riduzione delle colture vegetali ( -5%). I cali produttivi dovrebbero riguardate tutti i comparti tranne l'olio di oliva ( dove è attesa una crescita del 6%), ed in particolare l'ortofrutta (mele, pere, pesche, agrumi e kiwi, patate e pomodoro da industria), ma anche i cereali invernali, il mais e il riso. In crescita, invece, secondo le stime Ismea tutte le produzioni zootecniche ( +2,3% la crescita media del comparto sul 2009). Sarebbero infatti in lieve ripresa le consegne di latte e in aumento le macellazioni di carni bovine, bufaline e suine, e avicole. Nel caso delle carni bovine e bufaline, tuttavia, precisa Ismea, l'aumento riguarderebbe non il numero di capi ma la quantità complessiva di carne, con l'evidente utilizzo di bestiame che staziona più tempo in stalla in attesa di condizioni di mercato più favorevoli, mentre nel caso delle carni suine l'aumento sarebbe dovuto prevalentemente all'abbattimento di capi di provenienza estera.

Per quanto riguarda il rapporto tra prezzi corrisposti agli agricoltori e costi dei fattori produttivi, i dati relativi ai primi 9 mesi dell'anno indicano un miglioramento di circa un punto percentuale della ragione di scambio, in virtù del leggero arretramento dei costi a fronte di un lieve rialzo dei prezzi, non sufficiente, tuttavia, a garantire margini di redditività accettabili per gli agricoltori.

Nello specifico il leggero rialzo delle quotazione (+0,8%) è frutto di dinamiche contrastanti per i diversi comparti. Risultano in calo le colture industriali, vini e frutta fresca e secca (rispettivamente del -5,3%, -3,7% e -1,5%), in crescita latte e derivati e olio di oliva (+9% e +2,6%) e sostanzialmente stabili gli altri. In particolare, il terzo trimestre 2010 vede una sostanziale stabilità dal punto di vista congiunturale, mentre la variazione tendenziale (rispetto al terzo trimestre 2009) evidenzia un ripresa decisa di listini all'origine, in particolare dei cereali (+17,8%), dovuti alle recenti dinamiche internazionali che hanno fatto lievitare i prezzi del frumento.

In riferimento ai costi, infine, i primi nove mesi del 2010 vedono un leggero arretramento dei prezzi dei mezzi correnti di produzione (-0,5%) dovuto ad una forte contrazione dei prezzi di concimi (-11%), rispetto all'analogo periodo dell'anno precedente a cui si contrappongono gli aumenti dei mangimi (+2,6%), dei salari (+1,3%), degli animali da allevamento (+3,4%) e dei prodotti energetici (+2,8%), spinti dal forte rialzo del prezzo del petrolio e del gasolio agricolo.

 

Ismea - UO comunicazione
Enrica Ruggeri, Vanna Sportelli, Andrea Festuccia,  contatta via mail


Altre notizie

  1. 02/02/2023 Firmato al Masaf il protocollo tra Rete Nazionale degli Istituti Agrari e ISMEA

    Firmato al Masaf il protocollo tra Rete Nazionale degli Istituti Agrari e ISMEA

  2. 27/01/2023 Debutta GENERAZIONE TERRA, la nuova misura ISMEA dedicata all'acquisto dei terreni da parte dei giovani.

    È stato presentato oggi a Roma, alla presenza del ministro dell'Agricoltura, della Sovranità alimentare e delle Foreste Francesco Lollobrigida, il nuovo strumento fondiario ISMEA rivolto ai giovani.
    GENERAZIONE TERRA finanzia fino al 100% del prezzo di acquisto dei terreni

    Debutta GENERAZIONE TERRA, la nuova misura ISMEA dedicata all'acquisto dei terreni da parte dei giovani.

  3. 18/01/2023 Cambiano i consumi nelle case degli italiani: in 3 anni bollicine a +17%, rossi fermi a-11%

    Cambiano i consumi nelle case degli italiani: in 3 anni bollicine a +17%, rossi fermi a-11%

  4. 21/12/2022 Al via la collaborazione tra ISMEA e Consorzio del Parmigiano Reggiano per il monitoraggio delle scorte

    Il Consorzio di tutela del Parmigiano Reggiano annuncia l'avvio di una collaborazione con l'ISMEA per un monitoraggio più puntuale delle scorte che contribuirà in maniera determinante, nel rispetto di principi di trasparenza e libera concorrenza tra tutti gli operatori interessati, ad attuare gli obiettivi fissati dal Piano regolazione offerta del Parmigiano Reggiano 2023-2025, approvato dal Mipaaf l'11 luglio 2022.

    Al via la collaborazione tra ISMEA e Consorzio del Parmigiano Reggiano per il monitoraggio delle scorte

  5. 14/12/2022 Il carrello della spesa ai tempi dell'inflazione: convenienza e italianità driver degli acquisti

    Il carrello della spesa ai tempi dell'inflazione: convenienza e italianità driver degli acquisti

  6. 13/12/2022  Vino, osservatorio Uiv-Ismea: export 9 mesi a volumi piatti, bene valore ma condizionato da inflazione

    Vino, osservatorio Uiv-Ismea: export 9 mesi a volumi piatti, bene valore ma condizionato da inflazione