Ultime Notizie

Salgono i prezzi del frumento, anche se per il "duro" nazionale il confronto con luglio 2009 segna ancora -25%

Roma, 03 agosto 2010

In base alle ultime rilevazione Ismea di luglio 2010 il prezzo medio del frumento duro italiano ha segnato una crescita dell'8,5% sul mese precedente ma risulta ancora inferiore del 25% rispetto alla quotazione media di luglio 2009. Il frumento tenero evidenzia, invece, una crescita sia congiunturale (+3,1% su giugno 2010) sia tendenziale ( +10,8% su luglio 2009).
 
L'andamento del mercato nazionale del frumento ha mostrato negli ultimi tre mesi una inversione di tendenza, dopo il costante calo delle quotazioni all'origine a partire da aprile 2008.
In particolare, il prezzo medio del frumento duro italiano a partire da maggio del corrente anno ha mostrato un trend costantemente crescente fino a raggiungere nel luglio 2010 il livello di 169,74€/t, ovvero +8,5% rispetto al mese precedente ma ancora inferiore del 25% rispetto alla quotazione media di luglio 2009. Nel caso del frumento tenero, invece, il prezzo dello scorso luglio, pari a 163,55€/t ha evidenziato una crescita sia congiunturale (+3,1% su giugno 2010) sia tendenziale ( +10,8% su luglio 2009).

Facendo riferimento al dinamiche internazionali che influenzano il mercato del frumento, gli ultimi dati disponibili a luglio stimano, nel 2010, una flessione complessiva dell'offerta mondiale di frumento pari al 3,8% sul 2009, portandosi a 651 milioni di tonnellate. I Paesi che risulterebbero particolarmente penalizzati sono Russia (-19%), Ucraina (-11,5%) e Canada (-23%). Con particolare riferimento al frumento duro, la flessione risulta ancor più marcata (-14% a 35,3 milioni di tonnellate nel 2010), con i cali maggiori in Canada (-48%), Kazakstan (-19%) e gli USA (-7%). Nel caso del frumento tenero la contrazione è stimata attorno al 3%.

Quanto all'Italia, le stime Agrit pubblicate sul sito del Mipaaf a luglio 2010, a confronto con i dati Istat del 2009, evidenziano per i raccolti nazionali di frumento tenero una leggera contrazione e un aumento per quelli di frumento duro. In particolare, il raccolto di frumento duro dovrebbe attestarsi intorno ai 4,1 milioni di tonnellate (+12% sul 2009) ottenuti dalla coltivazione di circa 1,2 milioni di ettari (-1,9%). Nel caso del frumento tenero, la flessione produttiva viene stimata al 2,7% per volumi pari a circa 2,8 milioni di tonnellate. Per tale coltivazione, facendo sempre riferimento al bollettino Agrit, gli investimenti ammonterebbero a circa 530 mila ettari nel 2010 (-6,6% sul 2009).

Considerando che il mercato nazionale del frumento è di "derivazione", in virtù dei grandi quantitativi importati, le prospettive di breve periodo devono necessariamente tener conto dell'andamento delle variabili di mercato che si prospettano a livello mondiale. A tal proposito, le ultime stime International Grains Council (luglio 2010) indicano, a fronte della contrazione dell'offerta, una leggero incremento dei consumi (+1,1%) tale da portarsi su livelli leggermente superiori a quelli prodotti, comportando così una flessione del 2,5% degli stock.
Alla luce di tali considerazioni il mercato nazionale del frumento potrebbe essere caratterizzato nel breve periodo da una ulteriore rivalutazione dei prezzi all'origine.

 

Ismea - UO comunicazione
Enrica Ruggeri, Vanna Sportelli, Andrea Festuccia,  contatta via mail


Altre notizie

  1. 02/02/2023 Firmato al Masaf il protocollo tra Rete Nazionale degli Istituti Agrari e ISMEA

    Firmato al Masaf il protocollo tra Rete Nazionale degli Istituti Agrari e ISMEA

  2. 27/01/2023 Debutta GENERAZIONE TERRA, la nuova misura ISMEA dedicata all'acquisto dei terreni da parte dei giovani.

    È stato presentato oggi a Roma, alla presenza del ministro dell'Agricoltura, della Sovranità alimentare e delle Foreste Francesco Lollobrigida, il nuovo strumento fondiario ISMEA rivolto ai giovani.
    GENERAZIONE TERRA finanzia fino al 100% del prezzo di acquisto dei terreni

    Debutta GENERAZIONE TERRA, la nuova misura ISMEA dedicata all'acquisto dei terreni da parte dei giovani.

  3. 18/01/2023 Cambiano i consumi nelle case degli italiani: in 3 anni bollicine a +17%, rossi fermi a-11%

    Cambiano i consumi nelle case degli italiani: in 3 anni bollicine a +17%, rossi fermi a-11%

  4. 21/12/2022 Al via la collaborazione tra ISMEA e Consorzio del Parmigiano Reggiano per il monitoraggio delle scorte

    Il Consorzio di tutela del Parmigiano Reggiano annuncia l'avvio di una collaborazione con l'ISMEA per un monitoraggio più puntuale delle scorte che contribuirà in maniera determinante, nel rispetto di principi di trasparenza e libera concorrenza tra tutti gli operatori interessati, ad attuare gli obiettivi fissati dal Piano regolazione offerta del Parmigiano Reggiano 2023-2025, approvato dal Mipaaf l'11 luglio 2022.

    Al via la collaborazione tra ISMEA e Consorzio del Parmigiano Reggiano per il monitoraggio delle scorte

  5. 14/12/2022 Il carrello della spesa ai tempi dell'inflazione: convenienza e italianità driver degli acquisti

    Il carrello della spesa ai tempi dell'inflazione: convenienza e italianità driver degli acquisti

  6. 13/12/2022  Vino, osservatorio Uiv-Ismea: export 9 mesi a volumi piatti, bene valore ma condizionato da inflazione

    Vino, osservatorio Uiv-Ismea: export 9 mesi a volumi piatti, bene valore ma condizionato da inflazione