Ultime Notizie

Agroalimentare: prima battuta d'arresto della fiducia degli operatori, dopo il miglioramento degli ultimi 4 trimestri

Roma, 30 luglio 2010

 

In lieve flessione la fiducia degli operatori dell'industria alimentare italiana nel secondo trimestre del 2010. Lo rileva l'Ismea in base ai risultati dell'indagine trimestrale condotta a giugno su un panel di 1.200 aziende. L'indice che misura la confidence degli operatori del settore ha assunto un valore pari a zero (l'indice varia tra -100 e +100), in flessione di due punti rispetto al trimestre precedente, registrando una prima battuta d'arresto dopo la ripresa progressiva osservata a partire dal secondo trimestre del 2009. Rispetto al secondo trimestre 2009, l'indice mostra, comunque, un miglioramento tendenziale di quasi sette punti.

La congiuntura dell'industria alimentare italiana è stata caratterizzata da un andamento della domanda incerto, basato su una lieve ripresa degli ordini che comunque continuano ad attestarsi su un livello basso, sull'accumulo delle scorte di magazzino e sulle attese di produzione per il prossimo trimestre sì positive ma in leggera flessione.

A livello settoriale, il miglioramento congiunturale della fiducia (valore dell'indice positivo e variazione congiunturale positiva) ha prevalentemente interessato l'industria degli elaborati a base di carne, molitoria, della trasformazione ortofrutticola, dei prodotti da forno, del vino e della lavorazione del pesce. Negativa, invece, la congiuntura (valore dell'indice negativo e variazione congiunturale negativa) dei settori mangimistico, del pane, della pasta, della prima lavorazione delle carni e delle acque naturali e bevande analcoliche.

In ambito territoriale, la flessione ha interessato quasi tutte le regioni, eccezion fatta per quelle meridionali la cui fiducia è risultata in miglioramento rispetto allo scorso trimestre.

I dati rilevati nell'ambito dell'approfondimento sull'andamento della situazione economico-finanziaria hanno messo in evidenza che gli operatori dell'industrie alimentari, rispetto allo scorso anno, hanno percepito un generale miglioramento delle proprie performance relativamente a tutti gli aspetti considerati (solidità patrimoniale, liquidità, efficienza, redditività), sebbene talune criticità siano ancora sentite sul fronte della redditività a causa degli elevati costi di produzione, soprattutto nel settore della panificazione, dell'olio d'oliva, del riso e della pasta.

 

Ismea - UO comunicazione
Enrica Ruggeri, Vanna Sportelli, Andrea Festuccia,  contatta via mail


Altre notizie

  1. 02/02/2023 Firmato al Masaf il protocollo tra Rete Nazionale degli Istituti Agrari e ISMEA

    Firmato al Masaf il protocollo tra Rete Nazionale degli Istituti Agrari e ISMEA

  2. 27/01/2023 Debutta GENERAZIONE TERRA, la nuova misura ISMEA dedicata all'acquisto dei terreni da parte dei giovani.

    È stato presentato oggi a Roma, alla presenza del ministro dell'Agricoltura, della Sovranità alimentare e delle Foreste Francesco Lollobrigida, il nuovo strumento fondiario ISMEA rivolto ai giovani.
    GENERAZIONE TERRA finanzia fino al 100% del prezzo di acquisto dei terreni

    Debutta GENERAZIONE TERRA, la nuova misura ISMEA dedicata all'acquisto dei terreni da parte dei giovani.

  3. 18/01/2023 Cambiano i consumi nelle case degli italiani: in 3 anni bollicine a +17%, rossi fermi a-11%

    Cambiano i consumi nelle case degli italiani: in 3 anni bollicine a +17%, rossi fermi a-11%

  4. 21/12/2022 Al via la collaborazione tra ISMEA e Consorzio del Parmigiano Reggiano per il monitoraggio delle scorte

    Il Consorzio di tutela del Parmigiano Reggiano annuncia l'avvio di una collaborazione con l'ISMEA per un monitoraggio più puntuale delle scorte che contribuirà in maniera determinante, nel rispetto di principi di trasparenza e libera concorrenza tra tutti gli operatori interessati, ad attuare gli obiettivi fissati dal Piano regolazione offerta del Parmigiano Reggiano 2023-2025, approvato dal Mipaaf l'11 luglio 2022.

    Al via la collaborazione tra ISMEA e Consorzio del Parmigiano Reggiano per il monitoraggio delle scorte

  5. 14/12/2022 Il carrello della spesa ai tempi dell'inflazione: convenienza e italianità driver degli acquisti

    Il carrello della spesa ai tempi dell'inflazione: convenienza e italianità driver degli acquisti

  6. 13/12/2022  Vino, osservatorio Uiv-Ismea: export 9 mesi a volumi piatti, bene valore ma condizionato da inflazione

    Vino, osservatorio Uiv-Ismea: export 9 mesi a volumi piatti, bene valore ma condizionato da inflazione