Ultime Notizie

Agroalimentare: export in ripresa nel primo trimestre 2010

Roma, 11 maggio 2010

 

Ismea stima un incremento dell'1,4% dell'export agroalimentare nel I trimestre del 2010, ma il disavanzo monetario del settore potrebbe aumentare. Il 2009, al contrario, anche con un -4,7% degli introiti, si chiude con un miglioramento del deficit in valore.

Potrebbe risultare in peggioramento il deficit agroalimentare italiano nel primo trimestre dell'anno, con un incremento del valore delle esportazioni (+1,4%) inferiore a quello delle importazioni (+4%). È quanto emerge dalle stime Ismea contenute nell'ultimo numero di Tendenze, il trimestrale di analisi e previsioni sull'agroalimentare.

Nel 2009, invece, la bilancia commerciale del settore ha registrato un disavanzo di 6,5 miliardi di euro, in netto miglioramento rispetto al 2008 (-8,4%). Le importazioni hanno infatti registrato un calo più accentuato sul fronte degli introiti (-5,5%) rispetto alle esportazioni (-4,7%), come conseguenza del netto ribasso dei valori medi unitari.

In riferimento allo stesso periodo dell'anno, l'aggregato Made in Italy ha visto una flessione dei quantitativi esportati (-1,4%) risultata più marcata in termini monetari (-5,2%), portando a un peggioramento dell'attivo dell'aggregato.

Analizzando le voci più rappresentative, il vino ha registrato un consistente incremento dei volumi consegnati oltre i confini nazionali, stabilendo con 19,2 milioni di ettolitri, il miglior risultato degli ultimi venti anni. Tale aumento non si è però tradotto in maggiori introiti. Nel 2009, infatti, il comparto ha visto ridurre le sue entrate del 3,7% rispetto all'anno precedente.

Brusca battuta d'arresto per le esportazioni di frutta fresca che hanno subito un flessione degli introiti del 18%, solo in parte compensati dall'incremento dei volumi (+1,5%). Anche la pasta perde l'8,8% dell'export in valore a fronte di un + 2,8% in quantità.

In aumento, invece, gli introiti per legumi e ortaggi in scatola, formaggi e latticini, prodotti della panetteria e biscotteria, carni preparate e salumi, rispetto ai quali l'aumento dei quantitativi esportati risulta però limitato agli aggregati formaggi e latticini e carni preparate e salumi.

Per quanto riguarda infine l'olio, il 2009, nonostante una performance dell'export poco brillante (-13% in valore; - 3% in quantità) si è chiuso con una bilancia commerciale in attivo, per la prima volta dopo nove anni.

 

Ismea - UO comunicazione
Enrica Ruggeri, Vanna Sportelli, Andrea Festuccia,  contatta via mail

Altre notizie

  1. 02/02/2023 Firmato al Masaf il protocollo tra Rete Nazionale degli Istituti Agrari e ISMEA

    Firmato al Masaf il protocollo tra Rete Nazionale degli Istituti Agrari e ISMEA

  2. 27/01/2023 Debutta GENERAZIONE TERRA, la nuova misura ISMEA dedicata all'acquisto dei terreni da parte dei giovani.

    È stato presentato oggi a Roma, alla presenza del ministro dell'Agricoltura, della Sovranità alimentare e delle Foreste Francesco Lollobrigida, il nuovo strumento fondiario ISMEA rivolto ai giovani.
    GENERAZIONE TERRA finanzia fino al 100% del prezzo di acquisto dei terreni

    Debutta GENERAZIONE TERRA, la nuova misura ISMEA dedicata all'acquisto dei terreni da parte dei giovani.

  3. 18/01/2023 Cambiano i consumi nelle case degli italiani: in 3 anni bollicine a +17%, rossi fermi a-11%

    Cambiano i consumi nelle case degli italiani: in 3 anni bollicine a +17%, rossi fermi a-11%

  4. 21/12/2022 Al via la collaborazione tra ISMEA e Consorzio del Parmigiano Reggiano per il monitoraggio delle scorte

    Il Consorzio di tutela del Parmigiano Reggiano annuncia l'avvio di una collaborazione con l'ISMEA per un monitoraggio più puntuale delle scorte che contribuirà in maniera determinante, nel rispetto di principi di trasparenza e libera concorrenza tra tutti gli operatori interessati, ad attuare gli obiettivi fissati dal Piano regolazione offerta del Parmigiano Reggiano 2023-2025, approvato dal Mipaaf l'11 luglio 2022.

    Al via la collaborazione tra ISMEA e Consorzio del Parmigiano Reggiano per il monitoraggio delle scorte

  5. 14/12/2022 Il carrello della spesa ai tempi dell'inflazione: convenienza e italianità driver degli acquisti

    Il carrello della spesa ai tempi dell'inflazione: convenienza e italianità driver degli acquisti

  6. 13/12/2022  Vino, osservatorio Uiv-Ismea: export 9 mesi a volumi piatti, bene valore ma condizionato da inflazione

    Vino, osservatorio Uiv-Ismea: export 9 mesi a volumi piatti, bene valore ma condizionato da inflazione