Ultime Notizie

Agricoltura: l'Ismea continuerà a svolgere interventi di "Riordino Fondiario"

Roma, 23 febbraio 2010

 

Il mancato accordo in sede di Consiglio di Ministri Ue relativamente alla proroga del Regime di aiuto n.110/2001 per l'acquisto dei terreni non esaurisce l'attività di Riordino Fondiario dell'Istituto. Ismea, infatti, continuerà a svolgere interventi di Riordino Fondiario con strumenti e modalità diverse.

Saranno due le linee di intervento fondiario: da un lato favorire il ricambio generazionale in agricoltura promuovendo l'acquisto di terreni da parte dei giovani imprenditori agricoli, dall'altro operare nella ricomposizione fondiaria a favore di tutti gli agricoltori in regime di non aiuto di stato, garantendo comunque condizioni più favorevoli per l'acquisto dei terreni rispetto ai tassi di interesse applicati dal mercato.

Riguardo i giovani è stato approvato con con nota ARES (2009) 352176 del 1° dicembre 2009 dalla Direzione Generale dell'Agricoltura e dello Sviluppo Rurale della Commissione Europea un nuovo regime di intervento denominato "Agevolazioni per l'insediamento di giovani in agricoltura", volto a favorire il ricambio generazionale in agricoltura mediante l'acquisto di terreni da parte dei giovani.

L'agevolazione consiste in un premio di primo insediamento che viene concesso nel quadro di un'operazione di leasing immobiliare finalizzato all'acquisizione dell'azienda agricola, mantenendo inalterato l'attuale livello di agevolazioni.

Il premio di primo insediamento è concesso in conto interessi, ad abbattimento delle rate, costanti e posticipate, da restituire secondo un piano di ammortamento, di durata variabile, a scelta del soggetto beneficiario, tra un minimo di 15 anni e un massimo di 30 anni.

Beneficiari della misura sono appunto i giovani agricoltori di età compresa tra i 18 e i 40 anni non ancora compiuti, anche organizzati in forma societaria, che intendono insediarsi per la prima volta in un'azienda agricola in qualità di capo azienda e che presentino un piano aziendale per lo sviluppo dell'attività agricola articolato su un periodo di almeno 5 anni che dimostri la sostenibilità economica e finanziaria dell'operazione.

Ismea, già prima della scadenza del regime di Aiuto, aveva puntato sull'approvazione di agevolazioni per i giovani imprenditori agricoli. Infatti, storicamente l'intervento fondiario veniva utilizzato per l'80% dai giovani. Inoltre tale regime, affiancato dalle agevolazioni per il "Subentro in agricoltura", consentirà ad Ismea di favorire la nascita di nuove imprese competitive, perchè sui terreni acquistati i giovani potranno realizzare investimenti fino ad 1.000.000,00 di euro.

Accanto a questa misura l'Ismea in accordo con il Mipaaf sta procedendo a notificare presso La Commissione Europea un nuovo regime di intervento di Riordino fondiario che consentirà agli agricoltori di continuare a rivolgersi all'Istituto per beneficiare di finanziamenti a tassi più vantaggiosi rispetto a quelli vigenti.

 

Ismea - UO comunicazione
Enrica Ruggeri, Vanna Sportelli, Andrea Festuccia,  contatta via mail


Altre notizie

  1. 02/02/2023 Firmato al Masaf il protocollo tra Rete Nazionale degli Istituti Agrari e ISMEA

    Firmato al Masaf il protocollo tra Rete Nazionale degli Istituti Agrari e ISMEA

  2. 27/01/2023 Debutta GENERAZIONE TERRA, la nuova misura ISMEA dedicata all'acquisto dei terreni da parte dei giovani.

    È stato presentato oggi a Roma, alla presenza del ministro dell'Agricoltura, della Sovranità alimentare e delle Foreste Francesco Lollobrigida, il nuovo strumento fondiario ISMEA rivolto ai giovani.
    GENERAZIONE TERRA finanzia fino al 100% del prezzo di acquisto dei terreni

    Debutta GENERAZIONE TERRA, la nuova misura ISMEA dedicata all'acquisto dei terreni da parte dei giovani.

  3. 18/01/2023 Cambiano i consumi nelle case degli italiani: in 3 anni bollicine a +17%, rossi fermi a-11%

    Cambiano i consumi nelle case degli italiani: in 3 anni bollicine a +17%, rossi fermi a-11%

  4. 21/12/2022 Al via la collaborazione tra ISMEA e Consorzio del Parmigiano Reggiano per il monitoraggio delle scorte

    Il Consorzio di tutela del Parmigiano Reggiano annuncia l'avvio di una collaborazione con l'ISMEA per un monitoraggio più puntuale delle scorte che contribuirà in maniera determinante, nel rispetto di principi di trasparenza e libera concorrenza tra tutti gli operatori interessati, ad attuare gli obiettivi fissati dal Piano regolazione offerta del Parmigiano Reggiano 2023-2025, approvato dal Mipaaf l'11 luglio 2022.

    Al via la collaborazione tra ISMEA e Consorzio del Parmigiano Reggiano per il monitoraggio delle scorte

  5. 14/12/2022 Il carrello della spesa ai tempi dell'inflazione: convenienza e italianità driver degli acquisti

    Il carrello della spesa ai tempi dell'inflazione: convenienza e italianità driver degli acquisti

  6. 13/12/2022  Vino, osservatorio Uiv-Ismea: export 9 mesi a volumi piatti, bene valore ma condizionato da inflazione

    Vino, osservatorio Uiv-Ismea: export 9 mesi a volumi piatti, bene valore ma condizionato da inflazione