Prevenzione della corruzione

 

Piano Triennale di Prevenzione della Corruzione e della Trasparenza ISMEA

Data aggiornamento: 17 febbraio 2022

Il Consiglio di Amministrazione, con delibera del 19 gennaio 2022 n.2, ha approvato il Piano Triennale di Prevenzione della Corruzione e della Trasparenza 2022-2024.

 
 

I Piani per i trienni precedenti sono disponibili tra i contenuti correlati in calce alla presente pagina.


Responsabile della Prevenzione della Corruzione e della Trasparenza

In data 22 gennaio 2020 il Consiglio di Amministrazione Ismea ha nominato Inmaculada Tornay Racero come Responsabile della Prevenzione della Corruzione e della Trasparenza.

- Telefono: 06 85568371
- PEC: anticorruzione@pec.ismea.it

 
 

Relazione del Responsabile della Prevenzione della Corruzione e della Trasparenza

Data aggiornamento: 14 gennaio 2022


 
 

Aggiornamento del Piano Triennale di Prevenzione della Corruzione e della Trasparenza 2022-2024

Data aggiornamento: 29 novembre 2021

Ai sensi dell'art 1, comma 8 della Legge 190/2012 Ŕ in fase di aggiornamento il Piano Triennale per la Prevenzione della Corruzione e la Trasparenza (Piano), per il periodo 2022-2024. Tutti i cittadini, le associazioni o altre forme di organizzazioni portatrici di interessi collettivi sono invitati a presentare eventuali proposte e/o osservazioni di cui ISMEA terrÓ conto in sede di aggiornamento del Piano, utilizzato il seguente modulo appositamente predisposto.

 


Procedura per la segnalazione di illeciti - whistleblowing

Data di aggiornamento: 31 maggio 2022

 

Il Consiglio di Amministrazione ISMEA, nella seduta del 18 maggio 2022, ha approvato l'aggiornamento della Procedura per la segnalazione di illeciti, in conformitÓ con le Linee Guida ANAC n. 469/2021. Le modifiche hanno riguardato in particolare la disciplina dell'attivitÓ di gestione della segnalazione e le disposizioni in materia di tutela del segnalante. 
La procedura prevede, quale modalitÓ alternativa per inoltrare il "Modello per la segnalazione di condotte illecite", l'utilizzo di una piattaforma informatica sviluppata dall'ANAC, che, grazie all'utilizzo di un protocollo di crittografia, garantisce la totale riservatezza del segnalante, consentendo al Responsabile della Prevenzione della Corruzione e della Trasparenza di comunicare in via riservata con il mittente senza conoscerne l'identitÓ.
La disciplina del c.d. "whistleblowing" prevede una specifica tutela per il segnalante che voglia comunicare un illecito senza il timore di subire conseguenze pregiudizievoli nei suoi confronti.
Rientrano nella definizione di segnalanti tutelati il personale ISMEA, collaboratori, consulenti  e tutti coloro che prestano servizio presso l'Istituto in qualitÓ di titolari di affidamenti di servizi e forniture.
 

 
 
 
 

Contenuti correlati