Notizie

21 giugno 2016

 

Workshop Mipaaf-Ismea per le Dop-Igp: coesione e marketing territoriale leve del successo

Si è aperta oggi a Laces (BZ) la prima giornata del workshop formativo dedicato alle imprese aderenti ai sistemi di certificazione Dop-Igp, organizzato da Mipaaf e Ismea e ospitato, nella prima giornata, dalla Organizzazione dei produttori Mela della Val Venosta.
I lavori delle due giornate formative, che vedono presenti molti Consorzi di tutela e le imprese loro associate, provenienti da realtà di dimensioni medie e piccole, vogliono rappresentare il punto di partenza di un programma del Mipaaf volto a sostenere i Consorzi, affinché possano svilupparsi assicurando nuovi servizi alle imprese, attraverso un rafforzamento delle proprie competenze.
Le parole chiave di questo percorso possono essere riassunte in "coesione" e "insieme", ipotizzando che la cooperazione possa costituire il vero business del futuro e che una nuova mission possa guidare lo sviluppo dei Consorzi nel breve periodo.
Nel corso dei lavori è stato anche sottolineato come nell'agroalimentare il paradigma del successo debba transitare attraverso una "competizione nell'alleanza". Dietro allo sviluppo locale delle attività nei diversi territori, infatti, esistono dei temi di grande interesse per il consumatore - di cui l'enogastronomia è portatrice - assicurabili solo da un sistema integrato di imprese, quali: la sostenibilità, la salubrità, la qualità del cibo, la conservazione del territorio, il paesaggio.
Le leve su cui agire sono state illustrate da alcuni importanti player e docenti universitari. Il ruolo del marketing nei Consorzi di tutela è stato presentato dal prof. Enrico Bonetti della Seconda Università di Napoli mentre Michele Laurino, legal councel presso eBay, ha descritto la piattaforma eBay per le transazioni di e-commerce dell'agroalimentare tramite piattaforma mobile, il prof. Francesco Longo ha sottolineato il ruolo delle reti nella governance del mercato, infine, l'avv. Fabio Giuseppe Lucchesi ha fatto il punto sui marchi e le indicazioni geografiche.
Al workshop hanno partecipato anche Mauro Rosati, consigliere del Ministro delle Politiche agricole per il Made in Italy e Giovanni Fattori - professore dell'Università Bocconi di Milano e coordinatore scientifico del programma.