Agricoltura sostenibile - Documenti

Linee guida per la gestione agricola ambientale partecipata delle risorse naturali, della biodiversità e del paesaggio attraverso organismi collettivi territoriali

Giugnoá2015
 

Obiettivo delle linee guida

Queste linee guida alla gestione collettiva di tipo partecipativo delle azioni finanziabili all'interno della Misura 10 "Pagamenti Agro-Climatico-Ambientali" (art.28 del Reg. UE 1305/2013) dei nuovi Piani di Sviluppo Rurale hanno lo scopo di fornire, a coloro che sono direttamente coinvolti negli organismi collettivi che intendono gestire tali azioni, alcuni strumenti e suggerimenti pratici per predisporre e attuare un Progetto di gestione collettiva e partecipata in diversi contesti e secondo le modalitÓ pi¨ appropriate alla situazione socio-istituzionale e ambientale locale.

La guida fa riferimento al nuovo quadro normativo della Misura 10, che prevede la possibilitÓ di avere beneficiari collettivi e sostiene i costi che derivano da una tale gestione attraverso un incremento dei costi di transazione legati all'attuazione degli impegni agro-climatico ambientali. Tuttavia, vengono illustrate brevemente anche le diverse possibilitÓ offerte dalla nuova Politica Agricola Comune a sostegno di progetti di gestione sostenibile, collettiva e anche partecipata del territorio e dell'ambiente, da parte di agricoltori e altri soggetti gestori di fondi agricoli in particolare dalla nuova Misura 16 "Cooperazione" introdotta nei Piani di Sviluppo Rurale dal Regolamento (UE) 1305/2013 art. 35.

I destinatari principali delle linee guida sono principalmente coloro che intendono implementare le misure agro-climatico-ambientali attraverso un soggetto collettivo e con una partecipazione da parte dei potenziali beneficiari anche nella definizione degli impegni. Il documento fa comunque riferimento anche ai possibili percorsi che possono portare a un tale risultato attraverso situazioni intermedie che possono costituire importanti esperienze di gestione collettiva e partecipata senza un'iniziale responsabilitÓ diretta di un soggetto intermedio, con tutte le conseguenze giuridico amministrative che questo comporta (contratti con i beneficiari, sistema di controllo e monitoraggio, ecc.).

Le linee guida dovrebbero comunque essere utili anche per le AutoritÓ di Gestione (AdG) e gli altri soggetti che partecipano a diverso titolo alla gestione del territorio e delle sue risorse naturali mobilitate nei processi agricoli, offrendo loro una migliore comprensione di alcune questioni chiave cui i soggetti coinvolti devono far fronte in un progetto di gestione collettiva e partecipata delle misure agro-climatiche-ambientali (ACA) e pi¨ in generale dell'ambiente.