Studi di settore - Cereali e coltivazioni industriali

Focus cereali - 2012

Scenario di medio periodo del mercato dei cereali e prospettive per la campagna di commercializzazione 2012/13

 

La campagna di commercializzazione 2010/11 ha replicato la tensione dei prezzi mondiali e nazionali dei principali cereali osservata nel 2007/08. L'annata ancora in corso 2011/12 ha mostrato all'esordio una tendenza flessiva delle quotazioni che, tuttavia, rimangono su livelli maggiori a quelli esitati nella precedente fase flessiva 2008/09.

A fronte delle marcate oscillazioni dei prezzi all'origine della granella si contrappone una sostanziale progressione dei costi di produzione determinando una forte instabilitÓ della redditivitÓ agricola.
 
Le prospettive per la prossima campagna di commercializzazione 2012/13 sono di difficile determinazione viste le molteplici variabili macroeconomiche e politiche che agiscono sulla formazione del prezzo. Facendo esclusivo riferimento ai fondamentali produttivi, le prime stime a livello mondiale e nazionale sono per una crescita degli investimenti per tutti i principali cereali in esame, facendo intravedere la possibilitÓ di un esito produttivo soddisfacente nel 2012. Nel dettaglio, nel presente lavoro vengono riportate le ultime indicazioni dell'International Grains Council aggiornate a febbraio 2012, quelle dell'Istat ed anche i risultati dell'indagine qualitativa realizzata da Ismea relativamente agli investimenti nazionali di frumento tenero, frumento duro, orzo e mais.

L'evoluzione positiva delle superfici, tuttavia, non appare sufficiente a far prefigurare un arretramento dei prezzi all'origine in ragione del fatto che comunque nello scorso anno i raccolti mondiali si sono stabilizzati su livelli record che potrebbero non essere raggiunti anche nel 2012. E' da considerare, inoltre, che la costante progressione dei consumi registrata negli ultimi anni, invece, potrebbe essere mantenuta. La situazione ad oggi appare ancora troppo aleatoria, e non si pu˛ escludere un disequilibrio tra offerta e domanda tale da determinare la contrazione delle scorte.

 

Lo studio completo, comprensivo di grafici e tabelle Ŕ disponibile in PDF