Pubblicazioni - Pesca e acquacoltura

Compendio statistico del settore ittico

 

Pubblicazione scaricabile gratuitamente

 

Questo rapporto, che si inserisce nell'attività ultradecennale dell'Ismea nel settore della pesca e dell'acquacoltura, si propone come ulteriore strumento a supporto delle decisioni degli operatori pubblici e privati.

Da anni il settore ittico è oggetto di un continuo e attento monitoraggio da parte dell'Ismea, attraverso la raccolta sistematica dei dati economici più importanti e l'analisi delle principali dinamiche in atto, sul fronte produttivo, commerciale e della domanda finale. Con l'effetto che i mutamenti osservati nel settore ittico hanno avuto delle ricadute sul sistema informativo predisposto e alimentato dall'Istituto.

In questo rapporto vi è una raccolta sistematica e aggiornata dei principali dati economici di settore, a livello internazionale, comunitario e nazionale. I dati, distribuiti in tre sezioni (A, B e C), sono preceduti da una nota metodologica che descrive le fonti consultate, le banche dati utilizzate, le aggregazioni e le elaborazioni effettuate di volta in volta, un glossario con la descrizione dei termini tecnici/economici usati e le modalità per risalire via web alle banche dati adottate.

La sezione A "Il quadro internazionale" contiene le statistiche mondiali relative alla produzione ittica (pesca e acquacoltura) dettagliate per gruppi di specie, per le principali specie, per continente e per i principali paesi. Pesca e acquacoltura sono, a loro volta, distinte tra acque interne e acque marine. Sono, inoltre, riportate le principali statistiche relative al commercio mondiale. I dati relativi alla produzione mondiale e agli scambi internazionali sono forniti dalla Fao.

La sezione B "Il quadro comunitario" riporta innanzitutto le statistiche comunitarie relative alla produzione ittica (pesca e acquacoltura) dettagliate per gruppi di specie, per le principali specie e per paese; come nel quadro internazionale, tali dati sono forniti dalla Fao. Seguono alcune delle principali statistiche fornite da Eurostat: la flotta comunitaria (battelli, GT e Kw), l'occupazione nel settore della pesca e dell'acquacoltura e gli scambi comunitari. Un elemento che è monitorato, perché ritenuto di particolare rilevanza nell'ambito del settore primario, è il costo del gasolio: in questa sezione sono riportate le medie annuali e trimestrali del prezzo del gasolio per autotrazione al netto delle tasse locali, pubblicato con periodicità settimanale e per stato membro dalla Direzione Generale dell'Energia e delle Risorse Minerarie del Ministero dello Sviluppo Economico.

La sezione C "Il quadro nazionale", la più corposa tra le tre predisposte, contiene le principali statistiche nazionali relative alla produzione, al commercio e ai consumi di prodotti ittici in Italia. I dati strutturali e produttivi sono riportati anche con il dettaglio regionale. Gli scambi nazionali, distinti tra prodotti ittici freschi (riconducibili al settore primario) e trasformati (riconducibili al settore industriale), tra prodotti ittici pescati, allevati, allevati e pescati, sono anche dettagliati per le principali referenze e per i più importanti paesi di provenienza e destinazione. Completano la sezione le statistiche sulla produzione industriale e sui consumi domestici; questi ultimi, di fonte Ismea-Nielsen, sono riportati per principali prodotti acquistati e per aree geografiche.