Ultime Notizie

Ismea: peggiora nel terzo trimestre la fiducia dell'industria alimentare italiana

Roma, 31 ottobre 2008

 

L'Ismea pubblica i risultati della nuova indagine trimestrale sulla congiuntura e la fiducia dell'industria alimentare italiana, condotta su un panel costituito da circa 1.200 operatori del settore.

In base all'indagine effettuata a settembre 2008, il clima di fiducia dell'industria alimentare italiana ha registrato, nel terzo trimestre di quest'anno, un peggioramento, passando da 2,3 del periodo aprile-giugno a -0,7 (l'indicatore varia tra -100 e +100).

La flessione, che ha portato l'indice in zona negativa, è stata determinata dalla caduta degli ordini e delle vendite - segnalata dagli operatori in un contesto caratterizzato da costi di produzione più elevati - e alla moderazione delle aspettative di produzione per l'ultimo trimestre del 2008. La riduzione delle scorte ha avuto, invece, un riflesso positivo solo marginale sull'Indice del clima di fiducia Ismea (Icf).
La riduzione è ancora più marcata rispetto al corrispondente trimestre del 2007: nel periodo luglio-settembre dello scorso anno l'indicatore di clima si era infatti attestato a +6,4.

L'andamento della fiducia a livello sia settoriale, sia territoriale è apparso piuttosto differenziato. In controtendenza, migliora, rispetto al trimestre precedente, l'Icf Ismea per l'industria dei prodotti per la prima colazione, per quella del riso e per il comparto dolciario. Dal confronto con il secondo trimestre del 2008 emergono miglioramenti nel clima di fiducia anche per l'industria della pasta, della prima lavorazione delle carni bovine e suine, del vino e dell'ortofrutta. Un progresso si registra anche per l'olio di oliva, anche se l'indice resta negativo.

Il peggioramento del "sentiment" ha riguardato, invece, l'industria delle acque minerali e delle bevande analcoliche, la molitoria, la mangimistica e le altre carni. In flessione anche l'indicatore nei comparti del latte e derivati, del pesce e del pane.

A livello territoriale, l'unica tra le aree geografiche che ha fatto registrare un miglioramento del clima di fiducia è il Mezzogiorno, con l'indice passato da -3,9 a +1 dal secondo al terzo trimestre 2008. Peggiora di netto invece la fiducia nel Nord-Ovest (-28,8 l'Icf Ismea del terzo trimestre) e nelle regioni del Centro Italia (-11,2). Meno marcato il calo al Nord-Est, dove l'indicatore si è mantenuto comunque in terreno positivo (+3,2).

In occasione della rilevazione di settembre, sono state poste anche alcune domande di approfondimento sul grado di utilizzo della capacità produttiva e sulla situazione della domanda, in termini di mesi di produzione assicurata dagli ordini in portafoglio.

 
 
 

Ismea - Direzione Comunicazione, Marketing, Qualità e Sistemi Informativi
U. O. Comunicazione e Marketing

Responsabile:
Niki Lasorsa (+39)06-85568.538
 
Redazione:
Niki Lasorsa


Altre notizie