Pubblicazioni Monografiche

I prodotti agroalimentari protetti in Italia - ed. 2003

 

Prezzo della Pubblicazione Euro 51,64

Ammonta a 117 il numero delle denominazioni italiane Dop e Igp registrate in ambito comunitario a tutto il 2001. I prodotti riconosciuti appartengono a sei categorie agricole e agroalimentari e sono presenti in quasi tutte le regioni italiane.

Si tratta, in particolare, dei formaggi - primi fra tutti con 30 denominazioni riconosciute - delle carni fresche e trasformate (27), dell'ortofrutta e cereali (32 in tutto), degli oli extravergine d'oliva (25), dei condimenti - aceti balsamici tradizionali - (2) e degli oli essenziali (1).

Quanto alla ripartizione geografica, il numero maggiore di denominazioni spetta al Nord, dove si concentra circa il 70% dei prodotti riconosciuti, in particolare in Emilia Romagna in Lombardia e in Veneto, mentre nel Centro-Sud è il restante 30%.

A livello europeo, risultano riconosciute ad oggi circa 580 denominazioni d'origine e la Francia è in testa alla classifica con 130 prodotti riconosciuti, seguita dall'Italia (117 appunto) e da Grecia e Portogallo, con 80 denominazioni ciascuna.

Queste e numerose altre informazioni sono contenute nel volume "I prodotti agroalimentari protetti in Italia" redatto da Ismea nell'ambito dell'Osservatorio territoriale e sui prodotti agricoli.

Diviso in quattro capitoli, il lavoro affronta, in una sezione analitica, gli aspetti legati alla normativa, alla struttura nazionale di controllo, ai programmi nazionali e regionali delle produzioni protette, mentre in allegato riporta le schede identificative di ciascuna denominazione riconosciuta con indicazioni tecniche e di tipo informativo.

'I prodotti agroalimentari protetti in Italia" è diffuso da Ismea.